Il “Pep Talk” di Ralph Peters


Oggi è venerdì: giorno di “pep talk”. E allora ecco che possiamo ascoltare dalla viva voce di Ralph Peters i suoi consigli per diventare scrittore.

ralphpeters“Shining” è uno dei migliori film mai realizzati sul mestiere di scrittore, non tanto perché il personaggio di Jack Nicholson sia andato fuori di testa, ma perché ha mostrato esattamente l’etica lavorativa necessaria per costruirsi una carriera. Certo, lui ha scritto solo “Il mattino ha l’oro in bocca” migliaia di volte. Ma ha lavorato tutti i giorni. Anche quelli in cui era difficile distillare qualcosa dal succo della creatività.

Non mi sono mai adagiato nell’auto-indulgente definizione di “blocco dello scrittore”: mi sembra la versione adulta de: “i miei compiti li ha mangiati il cane”. Il fatto è che alcune persone non hanno nulla da dire: loro non saranno mai scrittori. Ma se vuoi creare, devi sudare! Se intendi scrivere, stanne certo, scriverai. Certo, tutti abbiamo faticato di tanto in tanto, lottando sul modo migliore di rendere un personaggio o su come rendere viva una scena cruciale. Il modo migliore di superare questi problemi è sedersi e scrivere. Le cose accadono solo se ci siamo posti nelle giuste condizioni.

Va bene: fuori c’è il sole, gli amici fanno festa e devi assolutamente sbrigare quella commissione. Oppure devi proprio approfondire quella cosa, o rispondere a quella e-mail urgente. C’è sempre una scusa per non scrivere: ma se ti abitui a rimandare e a trovare delle scuse, non sarai mai un professionista. Piuttosto bisogna scrivere comunque, anche se non va bene; poi si getta via tutto, e la mattina dopo si ricomincia. Così si combatte la quotidiana battaglia con la tastiera.

Ci sono stati giorni in cui non sono riuscito a sedermi al computer, ma sono stati rari. Più spesso mi sento come se mi dovessi incatenare alla scrivania; ma mi sforzo, mi siedo e lavoro ugualmente. Sono uno scrittore. E’ il mio lavoro. Spesso ho avuto la tentazione di fuggire… solo per scoprire, un’ora dopo, che avevo scritto una pagina così buona che mi sono fatto la domanda migliore che uno scrittore possa porsi: “Diamine, come ho fatto a scrivere questo?”

Molti aspiranti scrittori sono abbagliati dall’idea affascinante di essere autori, ma non sono entusiasti del lavoro vero da fare. Però l’unico modo per imparare a scrivere, è scrivere (e anche tanto). Non fare finta: siediti e scrivi. Anche se scrivi solo: “Il mattino ha l’oro in bocca.”

Scrivere è un lavoro miserabile, scoraggiante, fisicamente insano, infinitamente frustrante. Ma quando si vede il risultato finale è assolutamente glorioso.

Ralph Peters è autore di 30 libri, e ha pubblicato sia come saggista che come giornalista. Si paga le bollette scrivendo (sic).

Qui il testo originale.

Annunci

Lasciare un commento è sempre una buona idea!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...