Il Pep Talk di James Patterson


James Patterson scrive libri di thriller e suspense. Detiene il record mondiale per aver venduto più bestseller per il New York Times di qualsiasi altro autore.

Quindi, caro scrittore, vorresti scrivere un romanzo in 30 giorni. Nessuno ti ha ancora detto che sei pazzo?

No, non sei pazzo. Te lo prometto. Lo so perché ho scritto un romanzo in un paio di mesi. eppure sono un essere umano (basta chiedere al mio editore, o a mia moglie) e uso parte del mio tempo dormendo. Addirittura quel romanzo è stato pubblicato. Quindi chi ti dice che è impossibile si sbaglia; probabilmente dovresti smettere di ascoltare i suoi consigli. A meno che non sia tua madre: nel qual caso dovresti smettere di ascoltare i suoi consigli sulla scrittura (ma dovresti comunque lavarti i denti ogni volta che mangi).

Inutile girarci intorno: è difficile, no? Ormai, però, lo sai perfettamente. Forse dovresti rinunciare a questo complicatissimo romanzo di business ed andare a rilassarti. Oppure potresti trovare un bel posto fisso. Ma io ti dico: insisti. Perché ce la puoi fare! E, come immagini, aver scritto un libro è una gran bella sensazione.

Come puoi fare a farcela? Ecco alcuni suggerimenti su come arrivare al termine senza impazzire (anche se la sanità mentale è uno stato piuttosto sopravvalutato).

Disegna una struttura. Se sei già a questo punto: hai guadagnato un 10 e puoi passare al prossimo consiglio. Se non l’hai fatto non è mai troppo tardi per tornare indietro e disegnarne una. Una struttura non è qualcosa di cui aver paura, è solo una descrizione capitolo per capitolo delle scene che, allineate insieme, compongono il tuo libro. Dimmi in tre parole come si svolge il tuo libro. Dall’inizio fino alla fine. Ora scrivilo. Ecco la struttura. Facile, no?

Menti a te stesso. L’onestà è una grande qualità, ma tu stai scrivendo un romanzo ed è meglio che ti abitui a qualche bugia. Ripeti con me: “Io lo posso fare. Il mio libro sarà grande”. Piacerà a tutti, tutti lo vorranno e tu diventerai il prossimo JK Rowling, JD Salinger, Art Spiegelman o chiunque tu voglia diventare.

Abituati a scrivere. Pensi che sia difficile scrivere tutti i giorni? La maggior parte degli scrittori professionisti mantiene questo ritmo tutto l’anno. Vacanze e compleanni compresi. Anche s si chiamano ferie, noi stiamo scrivendo. Il trucco è far diventare la scrittura un’abitudine quotidiana. Stessa ora. Stesso posto. Stessa bevanda calda a scelta. Ogni. Singolo. Giorno. Ancora. E. Ancora.

Non farlo da solo. Se vivi con qualcuno di loro di trattarti male se ti vedono fare qualsiasi altra cosa durante il tempo che dovresti dedicare alla scrittura. Compra loro una pistola ad acqua. Se stai da solo,  dì agli amici di chiamare e controllarti. Se non hai amici, che problemi hai a scrivere un romanzo in 30 giorni? Che altro devi fare? (Non sto prendendo in giro chi è senza amici. Ci siamo passati tutti.)

Niente stress. Non voglio compromettere tutto quello che ho detto finora, ma ti ricordo che questo è solo un mese, non tutta la tua carriera di scrittore. È una prova difficile e serve anche per imparare. Se non arrivi all’obbiettivo, prova a capire cosa hai sbagliato in modo da riuscirci la prossima volta.

Smetti di leggere. Inizia a scrivere. Ora!

Qui è possibile leggere l’originale.

Annunci

Lasciare un commento è sempre una buona idea!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...