La risposta è dentro di te! E però è sbagliata…


Si è appena conclusa, su Mimettoingioco, una nuova tornata di racconti. Il tema questa volta era:

un racconto breve, avente come tema la rete oppure la diversità, senza limite minimo, ma che abbia un massimo di 3600 battute spazi inclusi e che sia privo di aggettivi qualificativi (compreso il participio passato con funzione aggettivale).

Per essere sinceri si era scatenato il panico, prima di cominciare. Invece ho scoperto che si può scrivere un racconto senza aggettivi e, soprattutto, che funziona davvero molto bene: il risultato è assai più ricco e movimentato che non passando dalla scorciatoia di qualificare qualsiasi cosa appiccicandogli sopra un’etichetta.

Come già l’altra volta, con Ancora tu trasformatosi in La sigaretta della staffa, vi propongo il mio brano chiedendovi come, a vostro parere, possa essere migliorato. Io non ne sono per nulla orgoglioso: non mi piace, ma fatico anche a farmi venire qualche idea per sistemarlo. Idea che non sia infilarlo nel cestino.

Buona lettura e buon lavoro.

***

Per sfuggire alla rete del mondo che si chiude su di te, c’è una Via.

Non farti intrappolare dai problemi, non ti preoccupare, non ti abbattere, non ti deprimere, non infilarti nella nassa del sistema dei potenti, non ascoltare la voce di chi finge di essere un profeta e non seguire il richiamo di chi ti fa credere di essere un pastore, ma se veramente vuoi nuotare nel mare della vita, tu sai che c’è una Via.

Per sfuggire alla rete del mondo che si chiude su di te, c’è una Via.

Non abboccare a quelli che dicono “Ci sarà pace, se fai come dico io”, non seguire gli idoli, non ti prostrare di fronte alle immagini della televisione perché parlano della farina del diavolo, non deviare e non farti imprigionare dall’accidia, non cedere alle esche della destra e della sinistra, perché non sarà la politica degli uomini a salvarti, non ti far mettere all’angolo dall’orgoglio, non confidare nella quantità dei soldi, delle macchine e delle case che possiedi, ma se veramente vuoi stare in pace anche nel mezzo della tempesta, tu sai che c’è una Via.

Per sfuggire alla rete del mondo che si chiude su di te, c’è una Via.

Non soccombere alla ragnatela della rabbia, non sottometterti alla lussuria del corpo e della carne, non domandare il futuro alle statue che non ti possono rispondere, non fidarti delle carte o degli indovini, poiché tessono la loro tela per sfamarsi ma, se sapessero, salverebbero prima se stessi, non chiedere al passato perché ha già dato e non tornerà, ma se veramente vuoi volare nel cielo della speranza, tu sai che c’è una Via.

Per sfuggire alla rete del mondo che si chiude su di te, c’è una Via.

Che ti fa scampare al bertuello che il mondo ti chiude addosso, che ti porta alla salvezza, senza curve, dove non c’è esca per farti illudere, dove non c’è ragno che ti assale; godi la compagnia degli amici e di chi ti ama, cammina un passo per volta, seguendo la Via dell’Amore; perché c’è una luce, là in fondo, al di là delle tenebre del mondo, dove ti aspetta la Casa del Padre, per fare festa con il vitello: sei atteso e non vedono l’ora che tu possa giungervi.

Per sfuggire alla rete del mondo che si chiude su di te, c’è una Via.

E tu la devi percorrere.

“Divieto di transito”? No, Agente, il “divieto” non l’avevo visto. Cosa fa? Mi toglie anche i punti sulla patente?

photo credit: ʎɐʍ ƃuoɹʍ via photopin (license)
photo credit: ʎɐʍ ƃuoɹʍ via photopin (license)
Annunci

15 pensieri riguardo “La risposta è dentro di te! E però è sbagliata…

    1. Il brano l’ho scritto ispirandomi a “Quelo” di Guzzanti. In generale l’effetto, però, è stato da predicatore da Corn belt, o qualcosa del genere…
      Sempre in teoria, l’effetto predicatore dovrebbe fare flop al capovolgimento finale in cui ci si trova in senso vietato sulla Via.
      Come dicevo all’inizio, l’idea forse c’è ma la realizzazione no…

      Mi piace

  1. E tu la devi percorrere.

    Fa’ attenzione. Non credere ai messaggi dei predicatori: per sfuggire alla rete del mondo che si chiude su di te, c’è una sola via. Via delle Stelle, navighi con tablet e chiavetta oltre il mondo All Inclusive. Non farti imprigionare dalla rete 4G. Via delle Stelle 5G.

    Mi piace

  2. Non farti imprigionare dalla rete 4G, sceglie il 5G delle Stelle

    L’unica cosa in cui si può intervenire, data la tua costruzione del racconto, è sul finale. Se ne possono pensare altri, sotto a chi tocca.

    Mi piace

    1. Eravamo tutti piuttosto titubanti; in realtà, una volta entrati nell’ordine di idee, vengono fuori delle cose niente male.
      Certo, non se ne può fare a meno in senso assoluto, ma è facile capire che spesso si usino a sproposito solo perché sono “facili” da usare.

      Mi piace

Lasciare un commento è sempre una buona idea!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...