Premi a catinelle (e buona Pasqua)


Avevo preso la decisione di non mettere sul blog nulla che non fosse una storia. Di ridurre al minimo le intrusioni, che fosse un commento alle regole di Carver, di King o che fosse anche un suggerimento mio (soprattutto nel caso del suggerimento mio). Però devo fare un’eccezione, per voi. Nell’ultimo mese, anche se ho diradato la mia presenza, ho ricevuto riconoscimenti da ogni dove; il fatto che continuiate a leggermi e che addirittura mi premiate mi riempie d’orgoglio e di gratitudine nei vostri confronti. In ordine di apparizione, lasciate quindi che ringrazi chi mi ha nominato di recente, soprattutto per le belle parole che ha speso per me:

Se siete curiosi delle risposte che ho dato per i premi Liebster, le troverete nei commenti ai post linkati sopra. Poiché ho dato la mia “decina” per un Liebster qualche mese fa, oggi mi limiterò ai 7 del Boomstick: eviterò di nominare blog che so di per certo che hanno già ricevuto il premio, ma andrò a caccia nel mio blogroll per trovare qualche cosa che valga la pena andarci a fare un giro.

  1. Helgaldo di “Da dove sto scrivendo” — Un suggerimento: i suoi post, anche se non sembra, sono spesso provocatori. Non fateci caso: commentate e dissentite;
  2. memoriediunavagina — Perché scrive davvero bene e, con la scusa di fare post leggeri, scrive di cose che meriterebbero più di una riflessione;
  3. RadioSpazio Teatro — Oggi, per esempio, c’è un video di Bozzetto. E ho detto tutto;
  4. Mobybic, capitano di “Mi metto in gioco” — Il ring più bello del web;
  5. Andrea di “Pensieri sotto la neve” — Racconta meravigliosi squarci del Nord-Est;
  6. Giovanni Turi di “Vita da Editor” — Presumo sia assai poco interessato al mio premio; però sono io che voglio farlo conoscere a voi;
  7. Scrivere Creativo — Perché l’ho visto nascere e crescere fino ad accodarsi al prestigioso #scritturebrevi. Chapeau.

Per chi non conoscesse il Boomstick  Award, di Germano “Hell” Greco di Bookandnegative, sotto ho incollato le regole del premio, così come richiesto dal premio stesso. Con questo non mi resta salutarvi e augurarvi una Pasqua serena.

***

Cos’è il Boomstick?
È il bastone di tuono di Ash ne L’Armata delle Tenebre. Una doppietta Remington, canne d’acciaio blu cobalto, grilletto sensibilissimo. Magazzini S-Mart, i migliori d’America.

Perché un Boomstick?
Perché il blog è il nostro Bastone di Tuono!

Come si assegna il Boomstick?
Niente di più facile: dal momento che in giro è un florilegio di premi zuccherosi per finti buoni (o buonisti) & diplomatici, il Boomstick Award viene assegnato non per meriti, ma per pretesti. O scuse, se preferite. Nessuna ipocrisia, dunque. E ricordate, il Boomstick non ha alcun valore, eccetto quello che voi attribuite a esso.

Per conferirlo, è assolutamente necessario seguire queste semplici e inviolabili regole:

1 – i premiati sono 7. Non uno di più, non uno di meno. Non sono previste menzioni d’onore
2 – i post con cui viene presentato il premio non devono contenere giustificazioni di sorta da parte del premiante riservate agli esclusi a mo’ di consolazione
3 – i premi vanno motivati. Non occorre una tesi di laurea. È sufficiente addurre un pretesto
4 – è vietato riscrivere le regole. Dovete limitarvi a copiarle, così come io le ho concepite

Annunci

13 thoughts on “Premi a catinelle (e buona Pasqua)

Lasciare un commento è sempre una buona idea!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...