Imprendautori


In questo periodo un po’ denso (che forse durerà fino all’estate) di cose che accadono fuori dal computer e fuori dal foglio, la scrittura è rimasta un po’ indietro. Così non ho una nuova storia per voi, ma colgo l’occasione di raccogliere e segnalare diversi post interessanti di questi ultimi giorni. Come forse saprete, io non sono un fanatico del self-publishing. Anzi. La mia non è certo una posizione oltranzista, ma è frutto di un ben ponderato ragionamento che, ridotto all’osso, recita: per quanto basse, se  lo facessi non rientrerei delle spese. Tutto qua. Altri, partendo da presupposti diversi, potrebbero trarne indicazioni opposte.

Comunque, giusto per dare a tutti le basi per ragionarci su, vorrei indicarvi questi due articoli:

Sono usciti in contemporanea e danno un buon quadro di cosa significhi autopubblicarsi. Il titolo di questo post è un neologismo proprio in riferimento a chi decide di vestire tutti i panni della filiera editoriale e che nel mondo anglofono hanno cominciato a chiamare authorpreneur.

Sempre in contemporanea, è uscito anche un post che ben riassume le difficoltà di correggere da soli i propri testi: REVISIONE: un pozzo senza fine di Marina su “Il taccuino dello scrittore”. Discutendo con lei nei commenti, ho deciso di ri-mettere a disposizione anche qui un piccolo testo che avevo trovato su Internet, dove sono raggruppate le convenzioni tipografiche in merito ai dialoghi delle principali Case Editrici e Collane. Piuttosto che inventarsi una qualche soluzione strana, credo che sia molto meglio, tanto per i lettori quanto per chi dovesse ricevere i vostri scritti in valutazione, decidere di scegliere uno di questi standard e di mantenerlo costante per tutto il testo: potete scaricare qui il file in formato pdf (punteggiatura_dialoghi_scheda).

Se si decide di voler seguire in proprio la pubblicazione del proprio testo, e di solito lo si fa puntando il mercato dell’editoria digitale, vi consiglio di riflettere su almeno questi due punti. Il primo è sul marketing e sulle “quarte di copertina”, attraverso la lettura dell’articolo di Helgaldo, su “Appunti a margine” di Chiara Solerio, dal titolo: Quarte di copertina – cosa sono, come si scrivono. Il secondo riflettendo sul fatto che il mercato dell’e-book cerca di invogliare all’acquisto proponendo le prime pagine del libro: dopo aver dato un’occhiata ai risultati della gara di incipit che abbiamo fatto qui la settimana scorsa, leggete le considerazioni di Luisa Carrada de “Il mestiere di scrivere” a proposito delle prime parole di un testo e della loro importanza: Incipit: il lato razionale, il lato poetico.

EDIT: c’è un ottimo articolo di Chiara Beretta Mazzotta sui numeri dell’editoria e quanto davvero venda, oggi, un autore. Vi invito a leggerlo, perché merita: Quanto (non) vendono gli autori?

Annunci

12 pensieri riguardo “Imprendautori

    1. Ci mancherebbe! È stato curioso l’accavallarsi nel giro di 24/48 ore di tanti post sullo stesso argomento. Il “vademecum” mostra molto bene le diverse convenzioni in uso alle CE, in modo da farsi un’idea di come si tratta un certo tipo di punteggiatura in fase di dialogo.

      Mi piace

  1. Quanti bei rimandi! Grazie anche per il mio! 😉
    Tranne quelli che già ho letto, andrò a dare un’occhiata anche agli altri tuoi link,che sembrano davvero interessanti.
    Il PDF è già nel mio pc! 🙂

    Mi piace

  2. Ho scaricato i pdf , quello sulla punteggiatura l’ho stampato così lo tengo a portata di mano quando scrivo! Sono contenta di vedere che alcune regole le conoscevo già 😉 comunque andrò a curiosare tra i link mi sembrano tutti molto istruttivi. Proverò ad erudirmi anche se un po’ di sconforto mi viene … Grazie per il lavoro questo post è davvero utile 😀

    Mi piace

  3. Grazie per il link *_* Giuro che mi sono emozionata quando l’ho visto! Ed essere nello stesso post con Luisa Carrada mi ha fatto tipo galleggiare a un paio di metri da terra, anche se sono consapevole che la congiuntura astrale difficilmente si ripeterà. L’articolo sugli incipit è splendido, davvero. E anche gli altri pezzi che hai segnalato non scherzano: alcuni sai che li conoscevo ed altri andrò a leggerli appena riesco.
    Mi sono già scaricata il pdf sulla punteggiatura, che è un bel regalino davvero.
    E adesso vado a dormire che sono cotta.
    Ci leggiamo qua in giro 🙂

    Mi piace

    1. Grazie a voi di averli scritti: in questi giorni avete pubblicato una serie di ottimi pezzi sull’argomento, e mi sembrava un peccato non raccoglierli in un unico punto a futura memoria. Anzi, devo proprio ricordarmi di aggiungere anche quello di Bookblister che citavi tu nei commenti.
      La Carrada ha un gran nome, è vero: ci sono cose, del suo blog, che mi piacciono. Altre molto meno, per la verità. 🙂

      Mi piace

Lasciare un commento è sempre una buona idea!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...