Storia in sei parole #5 – Parole intraducibili: Opia


da Internet - http://sixwordstoryeveryday.com/
da Internet – http://sixwordstoryeveryday.com/

Dicono che il primo sia stato Hemingway, per vincere una scommessa: «For sale: baby shoes, never worn» (Vendesi: scarpe per neonato, mai indossate). Di sicuro sei parole sono sufficienti a dipingere una storia. Persino un romanzo. Ma sono poche, dannatamente poche, e non è facile per nulla.

Eccovi un altro esemplare estratto dall’elenco di parole strane o intraducibili che ho raccolto in giro per Internet: Opia. Si tratta dell’ambigua intensità con cui si guarda qualcuno negli occhi, cosa che ci rende contemporaneamente invadenti e vulnerabili.

Anche oggi so che darete il meglio di voi. Ecco le mie sei: «Oltre le iridi tue, l’abisso».

Giocate con me?

Annunci

37 pensieri riguardo “Storia in sei parole #5 – Parole intraducibili: Opia

  1. Uhm, non mi convince sta cosa della 6 parole.
    Dovrei scrivere così:”Occhi azzurri contro trasparenti: rischio infinito.”
    Ma non si capisce niente! L’originale è più lunga e più esplicita.
    “Quando gli occhi sono chiari e limpidi,
    ci si può facilmente vedere attraverso.
    Se non avete paura della profondità delle acque che celano.
    La magia è assoluta quando due occhi azzurri
    guardano oltre due occhi ugualmente trasparenti.
    Il rischio è l’infinito.”

    Mi piace

  2. Sto tremando: sono i tuoi occhi.

    (variante:) Tremano i miei occhi nei tuoi.

    Sguardi: muti scambi di intimi segreti.

    I nostri occhi dicono tutto, sottovoce.

    Mi guardi: non ho più difese.

    Sospirano i tuoi occhi nei miei.

    Liked by 1 persona

Lasciare un commento è sempre una buona idea!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...