Il thriller non abita più qui


foto_luna_horror

Per gli adepti del thriller paratattico che ancora non lo sapessero, il thriller non abita più qui: si è trasferito con ragazza, Montmartre, ratti, ubriaconi e mezze corone a casa di Marina. Da oggi, dunque, l’appassionante gioco inventato da Helgaldo ha una nuova madrina.

E adesso, tutti di corsa là, per giocare insieme!

Annunci

20 pensieri riguardo “Il thriller non abita più qui

  1. In bocca al lupo Marina. Pesante eredità, ma mi sembri bella tosta.
    Io,purtroppo, non so scrivere “noir”,non lo mai fatto,non mi viene una frase .Per ora è un limite mio.

    Mi piace

    1. Tizianaaaa, dai, io speravo che venissi a trovarmi!
      Non serve essere esperti in qualcosa, anzi, meno esperti si è, più si sperimenta e si impara.
      In fondo, questa volta, si tratta solo di dare una descrizione fisica ai personaggi.
      Provaci! 🙂

      Liked by 1 persona

      1. Marinaaaaaaa….. vediamo come si può fare.Qui c’è da andare a rivedere varie puntate precedenti. Ho perso diversi passaggi.Se non erro ,thriller paratattico è di molto tempo fa. L’ultimo che arriva,male alloggia?Forse no,ma si deve vedere le puntate precedenti 😁

        Mi piace

        1. Ma solo per puro tuo diletto, Tiziana, altrimenti non è necessario fare il pieno delle puntate precedenti. Puoi partire da adesso, puoi provare una sola volta, puoi fare tutto quello che vuoi. Però mi preme metterti in guardia: se ti becchi il thrillerparatatticobacter, la guarigione è cosa durissima! 😛

          Liked by 1 persona

    1. Se il thriller via do, sarò forse pazzo?
      Regalo sì, certo, fette di gloria:
      Tante abbastanza per fare baldoria,
      D’un blog catapecchia, farne un palazzo.

      Non che sia frusto – e me ne sbarazzo –
      Mai ch’io mi sieda su fama illusoria
      (Se sedia sarà, che sia gestatoria!)
      Ma l’ora era giunta, caro ragazzo.

      Tappeto venne, lo tramando arazzo:
      Niente parabola involutoria.
      Lo lascio a Marina, Helgaldo caro

      Non potrai dire, sai, che sia avaro
      Se le regalo fama scrittoria.
      Ma, s’io decido, non rompere il

      Liked by 1 persona

Lasciare un commento è sempre una buona idea!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...