Miniplot #14


wiaw-feel-typing

 

Tra ponti e fine settimana lunghi stiamo andando a grandi passi verso l’annuale gara: i dialoghi pronti a scendere nell’agone son ventitré (ma potrei aver sbagliato a contarli), sempre che non si aggiunga qualche ritardatario dell’ultima ora. Ricordate: c’è tempo fino a domani sera!

Nel frattempo inganniamo l’attesa con un Miniplot: si tratta di scrivere non più di qualche riga, che cominci con l’incipit che vi segnalerò. Una menzione d’onore a chi saprà scovare da quale libro io abbia tratto la frase che diventa il nostro punto di partenza.

L’incipit di oggi è: “Quando una donna ama suo marito come io amo François, non dovrebbe”…

Il mio miniplot è: Quando una donna ama suo marito come io amo François, non dovrebbe. Non dovrebbe qualsiasi cosa, secondo mia sorella: litigare, andare a teatro, parlare con le altre persone, financo respirare forse. In nome dell’amore si è trasformata in una specie di schiava, sempre pronta a servirlo e riverirlo. Figurarsi. In nome della paura, dico io: la paura di essere sole, la paura di essere sé stesse, la paura di amarsi prima di amare un uomo. E poi François non vale certo questo gran sacrificio. Tanto lei è devota quanto lui adultero: quella volta che, soli, gli ho permesso di alzarmi la sottana sono stati i due minuti scarsi più lunghi della mia vita.

Annunci

20 thoughts on “Miniplot #14

  1. Quando una donna ama suo marito come io amo François, non dovrebbe dare certe confidenze, è disdicevole.
    L’ altro giorno alla parrocchia ho visto Gertrude voltarsi verso il dottor Miraldi con uno sguardo complice. Ho provato un brivido per quanto fosse chiara la loro intesa. Quando una donna ama suo marito, non dovrebbe provare a sentirsi desiderata da altri e men che meno cedere al gioco di sguardi.

    E qui si potrebbe continuare…
    Sei un istigatore di storie seriali e non ho tempo per continuarle tutte.
    Maledetta fantasia. 😀

    Liked by 4 people

  2. Quando una donna ama suo marito come io amo François, non lo dovrebbe mai tradire con il primo che passa, ma con tutti quelli che capitano. Perché l’amore è una malattia e come tale va curata. La miglior cura sono le corna. Buttarla via senza starci troppo a pensare. Mio fratello e sua moglie, ad esempio, si sono promessi amore eterno a venti anni. Adesso ne hanno quaranta ciascuno e lui piagnucola tutto il giorno perché sognava di fare lo scrittore e dopo anni di invio di manoscritti, il suo libro pubblicato è affondato peggio del Titanic appena è uscito in libreria. Lei voleva far carriera ma si è ritrovata solo a sculettare nei seminterrati della azienda. E quell’amore promesso come una gioia eterna si è trasformato in una casa in cui volano liti tutti i giorni e l’uno rinfaccia all’altra le proprie frustrazioni.
    Io amo François, sia chiaro. Lo amo proprio perché si siede sul divano, si apre il giornale e non spiccica una parola. Esco per fare la spesa, lo tradisco, torno a casa, preparo la cena e lui è sempre soddisfatto di come cucino canticchiando.
    Fossero tutti così gli uomini.

    Liked by 4 people

  3. Quando una donna ama suo marito come io amo François, non dovrebbe mandarlo in giro vestito in maniera sciatta o deseueta. Io amo il mio Francois, scelgo gli abiti con cura, creo abbinamenti alla moda e tutte se lo mangiano con gli occhi quando passa sul corso Roma la domenica mattina con un pacchetto di paste in mano. Invece gli altri, li vedo fuori dal Bar Centrale, in ritardo per il pranzo, con un secondo bicchiere di bianco, vestiti della festa come era in voga 50 anni fa. E soprattutto niente paste.

    Liked by 4 people

  4. Quando una donna ama suo marito, come io amo Francois, non dovrebbe desiderare di vederlo morto come faccio io, a volte. Quando scopro tracce di rossetto sulle camicie o sui boxer vorrei vederlo morto, ma mi tappa la bocca coi suoi baci e perdo la testa. Quando la pasta è scotta o il sugo insipido e mi da un manrovescio, vorrei vederlo morto, ma poi si scusa e mi abbraccia e mi fa fare l’amore, quell’amore selvaggio che mi fa quasi perdere i sensi. Quando una donna ama suo marito come lo amo io, ma poi si accorge dei gesti impuri e degli sguardi lascivi che rivolge alla sua bambina, la nostra bambina, allora vuole vederlo morto e gli pianta un coltello nella schiena.

    Liked by 1 persona

  5. Quando una donna ama suo marito come io amo François, non dovrebbe smettere di cercare altrove la felicità. Perché quando hai diciannove anni e l’unica possibilità per uscire di casa è la persona che ti viene a prendere tutte le sere per portarti al cinema, allora pensi che la tua vita vera possa cominciare da quell’amicizia. E te lo fai piacere quel giovane che balbetta un po’, si aggiusta sempre gli occhiali e tira su col naso come se avesse perennemente il raffreddore. Tuo padre è contento perché lui ha un posto di lavoro fisso e io con il mio diplomino di liceo artistico cosa posso volere di più? Così l’ho sposato e sono invecchiata da moglie devota e madre. Ma ogni tanto mi guardo allo specchio: non vedo una donna col sorriso, mentre ne sfoggio uno luminosissimo quando incrocio per caso Alain, all’ingresso delle Poste, con la sua divisa da agente di sorveglianza e quel taglio di capelli, gli occhiali da sole… Ah, quando una donna ama suo marito come io amo Francois, non dovrebbe rinunciare a sognare, nemmeno dopo trent’anni di matrimonio.

    Liked by 2 people

Lasciare un commento è sempre una buona idea!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...