Racconti diVersi: Carlo Martello ritorna dalla battaglia di Poitiers – la votazione


Ivano

La versione di Carlo

Un dì ch’io ritornavo dalle gesta,
sconfitti i Mori pel valore mio,
avea sol due pensieri nella testa:
la dolce Sonechilde ed il mio Dio.

Fiaccato da battaglie e dal calore,
cercai ristoro dentro d’un boschetto,
disposi lasciar solo il lor signore
per lì trovar la pace ed un diletto.

Levàti ch’ebbi l’elmo e l’armatura,
la cotta e tutto ciò che sotto stava,
m’immersi allor sì nudo con premura
nel corso del ruscel che me bagnava.

E infin mondato fui dal gran sudore,
dal sangue e l’unto dei nemici mii,
all’ombra del fogliame nel frescore,
su’ fiori e sopra l’erbe mi addormii.

Ma tosto mi svegliai di soprassalto,
subitamente spinto alla tenzone,
da ignuda pastorella subii assalto:
montammi come fossi uno stallone.

Vedendo ella un corpo sì perfetto,
non resistette, disse, al suo disìo,
I’ me ripresi e poi gonfiai il mi’ petto
e diedi prova dell’onore mio.

E quando fu appagata la pastora,
le diedi tre monete per riguardo,
ma ella rifiutò dicendo allora
che ricompensa fu per lei il mi’ dardo.

E salutommi poi la pastorella,
guidando il bianco gregge con la mano,
si dileguò e mai seppe poverella
che per un’or ell’ebbe il suo sovrano.

Annunci

4 thoughts on “Racconti diVersi: Carlo Martello ritorna dalla battaglia di Poitiers – la votazione

Lasciare un commento è sempre una buona idea!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...