É nel ricordo il più bel rifugio ovvero come smontare un Premio Strega. Più una recensione in omaggio.


Come succede a volte di giovedì, ma va bene anche oggi che è mercoledì, ecco una recensione che recensione non è. Oggi, però, ‘o famo strano: saremo Viola e io. Per fortuna vostra più lei, che me. Come in ogni film americano che si rispetti faremo il gioco del poliziotto buono e del poliziotto cattivo,… Read More É nel ricordo il più bel rifugio ovvero come smontare un Premio Strega. Più una recensione in omaggio.

Camminerò curva sotto il peso di enormi macigni versando lacrime attraverso l’orribile costura. Ovvero come ti stronco due copertine rosa.


Oggi torniamo a ospitare Viola Emi e le sue recensioni, che recensioni non sono. Avviso ai naviganti: è possibile che più sotto ci siano degli spoiler. Sappiate che io odio chi odia gli spoiler: se leggete un libro solo per sapere come va a finire, comperate libri gialli e lasciate stare la letteratura, che non… Read More Camminerò curva sotto il peso di enormi macigni versando lacrime attraverso l’orribile costura. Ovvero come ti stronco due copertine rosa.

Thriller paratattico n. 72 – Di racconti, romanzi e un doppio sogno


L’ultima volta abbiamo ascoltato un pezzo jazz, dal titolo Young and Naïve, e ne avete ricavato ottimi racconti. C’è stata una grande partecipazione, con un buon numero di voti. Le ragazze si sono date battaglia ma la vincitrice alla fine è risultata Barbara: complimenti! Il racconto è una finestra Torniamo a noi, adesso, e parliamo… Read More Thriller paratattico n. 72 – Di racconti, romanzi e un doppio sogno