Rubriche per imparare a scrivere

Scrivere non è facile. Per migliorare, non c’è che una soluzione: esercitarsi. E, possibilmente, farlo insieme a qualcuno che legga quello che scriviamo e ce ne dia un giudizio spassionato. Con un occhio critico e professionale, se ne è in grado, o almeno con la propria percezione di lettore. Perché, chi scrive, alla fine scrive per i lettori, anche se poi per pubblicare dovrà passare sotto alle forche caudine dei professionisti dell’editoria.

Su questo blog, nel tempo, sono nate molte rubriche che cercano di rispondere a questa esigenza:

  • Il Thriller paratattico in cui, a partire da un piccolo brano paratattico, si mettono in pratica tecniche di scrittura sempre diverse e i cui risultati vengono votati dai lettori di questo blog;
  • Guarda che quarta,  in cui si gioca a inventare quarte di copertina di libri inventati;
  • Storia in sei parole, in cui si parte da un tema e si cerca di comprimere, in sole sei parole, un’intera storia;
  • Tutte le trame del mondo, in cui si cerca di costruire trame in tre atti per ogni possibile sviluppo narrativo;
  • Piccoli esercizi di stile, in cui si cerca di fare il punto sugli errori di impostazione (niente grammatica e sintassi) che di solito si commettono scrivendo.

Ci sono anche alcuni post (abbastanza datati, in verità) orientati alla scrittura in sé, sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista motivazionale: