Asciugare le storie #2 – Solo i morti hanno visto la fine della guerra.


Perla del giorno: Scrivere senza avere una storia da raccontare è come far l’amore senza essere eccitati. Si può fare, ma si gode poco, tutti quanti. FABIO BONIFACCI Nell’ultimo post, in cui ho stigmatizzato il “mi piace” imperante a scapito dell’analisi e del pensiero critico, uno dei commenti ha messo in evidenza che, per fare… Read More Asciugare le storie #2 – Solo i morti hanno visto la fine della guerra.

Asciugare le storie – L’amore è il contatto di due epidermidi


Perla del giorno: Il fascismo è la tendenza a prendere una società e farla diventare un branco, e per quanto strano possa sembrare c’è sempre bisogno di ricordare la differenza tra l’una e l’altro. #GiornataDellaMemoria2018 @Dio via Twitter Abbiamo a lungo giocato con le storie sei parole, che però spesso abbiamo usato più per dipingere… Read More Asciugare le storie – L’amore è il contatto di due epidermidi

Storia in sei parole #51 – Parole intraducibili: Fika (svedese)


Dicono che il primo sia stato Hemingway, per vincere una scommessa: «For sale: baby shoes, never worn» (Vendesi: scarpe per neonato, mai indossate). Di sicuro sei parole sono sufficienti a dipingere una storia. Persino un romanzo. Ma sono poche, dannatamente poche, e non è facile per nulla. Per un motivo o per un altro è… Read More Storia in sei parole #51 – Parole intraducibili: Fika (svedese)

Storia in sei parole #50 – Parole intraducibili: Wabi-sabi (giapponese)


Dicono che il primo sia stato Hemingway, per vincere una scommessa: «For sale: baby shoes, never worn» (Vendesi: scarpe per neonato, mai indossate). Di sicuro sei parole sono sufficienti a dipingere una storia. Persino un romanzo. Ma sono poche, dannatamente poche, e non è facile per nulla. La parola di oggi viene dal giapponese ed… Read More Storia in sei parole #50 – Parole intraducibili: Wabi-sabi (giapponese)

Storia in sei parole #49 – Sei parole per un Banksy


Dicono che il primo sia stato Hemingway, per vincere una scommessa: «For sale: baby shoes, never worn» (Vendesi: scarpe per neonato, mai indossate). Di sicuro sei parole sono sufficienti a dipingere una storia. Persino un romanzo. Ma sono poche, dannatamente poche, e non è facile per nulla. Oggi non abbiamo una parola intraducibile e sarà… Read More Storia in sei parole #49 – Sei parole per un Banksy